modello 770 condominio

Il Condominio si qualifica, dal punto di vista tributario, come sostituto d’imposta, con i conseguenti adempimenti fiscali. modello 770 condominio

Infatti, il condominio è tenuto ad operare e versare mediante il modello f24 le ritenute sui compensi erogati; a rilasciare le relative certificazioni e a presentare la dichiazione annuale dei sostituti d’imposta con il modello 770.

Il condominio effettua una ritenuta fiscale sui redditi da lavoro dipendente (ad esempio le somme pagate al portiere) e sui redditi da lavoro autonomo, anche occasionali. Per quest’ultimo caso, si pensi alle somme pagate al giardiniere, alla ditta di pulizie, piuttosto che ai professionisti incaricati dal condominio tra i quali potrebbe figurare anche lo stesso amministratore. modello 770 condominio

La ritenuta non è operata sui contratti di fornitura di energia elettrica, acqua e gas, sui contratti di assicurazione o nel caso di fornitura di beni con posa in opera, quando la posa in opera riveste carattere accessorio rispetto alla cessione del bene.  modello 770 condominio

Il Condominio non applica direttamente la ritenuta nemmeno per quanto concerne i pagamenti per ristrutturazione edilizia/risparmio energetico. In questo caso, è l’istituto bancario ad operare una ritenuta fiscale.

Il versamento mediante modello f24 avviene utilizzando i seguenti codici tributo:

  1. 1001 per le ritenute su retribuzioni per lavoro dipendente
  2. 1040 per le ritenute su compensi di lavoro autonomo (professionisti)
  3. 1020 per le ritenute al 4% in relazione a soggetti passivi IRES (reddito d’impresa)
  4. 1019 per le ritenute al 4% in relazione a soggetti passivi IRPEF (reddito d’impresa)

Dal 2017, le ritenute alla fonte del 4% operate dal condominio sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti d’appalto, opere e servizi effettuati nell’esercizio dell’impresa possono essere versate periodicamente quando il relativo ammontare raggiunge l’importo di € 500,00. Ove non sia raggiunto questo limite, il Condominio effettua comunque il relativo versamento entro il 30 giugno (per le ritenute operate da dicembre a maggio) ed entro il 20 dicembre per le ritenute operate da gennaio a maggio. Se invece è raggiunto il limite di 500,00 euro, il versamento deve essere effettuato il giorno 16 del mese successivo a quello in cui tale limite è stato raggiunto.

Il Modello 770 deve essere presentato entro il 31 ottobre di ogni anno, direttamente o mediante un intermediario abilitato.